In questa galleria Ŕ possibile dare uno sguardo al passato dell'artista anche se vi troviamo solo  una piccola parte delle opere, esse sono di una collezione privata dell'artista. Qui si possono notare diverse fasi e diversi esperimenti. Fra queste opere, che sono prodotte in tempi e situazioni molto differenti, vi sono  temi di riflessione e ricerca che lasciano comprendere in modo evidente le differenze stilistiche tra un'opera e l'altra.

    "Credo che l'arte sia sinonimo di libertÓ, vera libertÓ. Non vi Ŕ stata civiltÓ che non abbia manifestato il senso della libertÓ attraverso questa nobile forma di espressione. La mia idea Ŕ che l'arte vera, genuina senza condizioni e senza tempo Ŕ quella che non ha mercato, non Ŕ in vendita e non Ŕ rappresentata da un mercante o da un gallerista, nemmeno esaltata da piccoli e grandi critici.
    L'arte dei grandi artisti Ŕ sempre stata riconosciuta pubblicamente, Ŕ vero come Ŕ vero che nessun artista esisterebbe senza il suo appassionato pubblico, ma gli artisti veri sono stati cercati, esaltati, acclamati. In pratica sono stati investiti dalla committenza, forse anche con soggetti esplicitamente richiesti, ma liberi nello stile e nella professione. I grandi artisti non hanno dipinto per vendere, ma per esprimersi, non hanno fatto di se stessi dei mercanti, ma hanno attratto il pubblico interesse senza sforzi, senza marketing. In breve, non hanno mai adattato la propria arte al gusto del piccolo e grande pubblico unicamente per vendere e ottenere consensi.
    Tutto ci˛ mi dirige verso una ricerca costante, profonda e limpida  che sfocia nel desiderio fortissimo e incessante di essere un artista del mio tempo, con sentimenti del mio tempo, passioni del mio tempo e, forse, sensazioni del tempo avvenire.

   Un particolare ringraziamento, per gli insegnamenti tecnici e artistici trasmessi attraverso la loro passione e la loro dedizione al lavoro, lo devo fare ai mie docenti del Liceo Artistico di cui ho avuto l'onore di essere allievo, in particolare al Prof. Morelli Docente di Disegno Ornato, al Prof. Fiorelli docente di Figura, al Prof.  Patruno Docente di Figura, al Prof. Rutigliano docente di Plastica."

prof. Gianni Spadavecchia

 

Cenni biografici